La tecnologia One-Cable al servizio della progettazione

By 28 Settembre 2016Sala Stampa
Il motor feedback EKM36 di SICK con con interfaccia HIPERFACE DSL®

Il rilancio del settore manifatturiero è uno degli obiettivi di Industry 4.0; un obiettivo in grado di aprire nuove prospettive a tutte le imprese italiane, siano esse grandi o piccole, capaci di adottare nuove tecnologie intelligenti per reagire in tempi rapidi alle esigenze e alle sollecitazioni del mercato. Il settore dell’automazione dovrà adottare un approccio sempre più attento alla meccatronica già in fase di progettazione, integrando competenze e tecnologie meccaniche, elettroniche ed informatiche per un’ottimizzazione globale delle prestazioni di macchine e sistemi.

Da sempre SICK fornisce soluzioni fondamentali in ambito meccatronico, in particolare per gli encoder, riferimento tecnologico per l’intero mercato Motion, alla base della cinematica e della meccanica di movimento. Ed è proprio dal livello più basso dell’automazione che ha inizio la rivoluzione della Smart Factory, con soluzioni intelligenti capaci di ottimizzare l’intero processo produttivo.

Il prossimo 12 ottobre, nel corso della terza edizione del Forum Meccatronica organizzato dal Gruppo Meccatronica di ANIE Automazione e realizzata con il supporto di Messe Frankfurt Italia, l’Ing. Mirko Dibenedetto, Product Manager Motion Control Sensors di SICK S.p.A., chiarirà il ruolo della tecnologia One-Cable.

“In ambito meccatronico si identificano oggi due precisi trend”, afferma l’Ing. Mirko Dibenedetto. “Il primo è la gestione sicura degli assi, che comporta il monitoraggio delle funzioni di sicurezza SLS e SLP, oltre all’STO, direttamente dal drive tramite sistemi di feedback motore evoluti e di nuova generazione con interfacce completamente digitali. Il secondo trend, invece, è basato sulla One-cable Technology come Hiperface DSL®, sviluppato e brevettato da SICK, che prevede l’integrazione del doppino encoder all’interno del cavo di potenza motore. Come è facile intuire, ciò comporta un notevole risparmio per l’utilizzatore in termini di costi di componentistica e di lavoro. Se pensiamo anche ad uno scambio dati veloce grazie alla tecnologia Full-Digital e ad un monitoraggio continuo delle variabili ausiliarie quali tensione di alimentazione, tempi di funzionamento, accelerazioni, ecc., possiamo facilmente intuire come la tecnologia One-Cable sia la soluzione per i sistemi meccatronici del futuro”.

La tecnologia One-Cable al servizio della progettazione

Il vantaggio più immediato nell’utilizzo della tecnologia One-Cable è sicuramente l’adozione di un unico cavo per la comunicazione tra motore e drive, con un diretto risparmio economico. Ma c’è molto di più.

In ambito hardware la tecnologia DSL (Digital Servo Link) semplifica il cablaggio e consente la costruzione di motori più leggeri che possono essere utilizzati, ad esempio, per la costruzione di robot sempre più agili e veloci.

Una profonda evoluzione, però, si ha nel software: l’interfaccia completamente digitale è in grado di registrare ed analizzare importanti informazioni utili per una maggiore efficienza produttiva e una migliore capacità diagnostica. Le soluzioni intelligenti di SICK consentono di minimizzare i fermi macchina a fronte di una prevenzione chiara, precisa e puntuale, e offrono la possibilità di accedere ai sistemi mediante un collegamento remoto. In questo modo, la gestione delle attività di manutenzione diventa più semplice e si ottiene un notevole abbattimento dei costi di esercizio.

Gli ultimi sistemi motor feedback nati con interfaccia HIPERFACE DSL®, il protocollo digitale sincrono bidirezionale e multicanale sviluppato da SICK, sono EFM50 e EKM36, rispettivamente dedicati a servodrive dinamici ed altamente performanti. Entrambe le famiglie coprono diversi settori di applicazione, dalle più semplici alle più avanzate. A seconda della classe di prestazione presentano una risoluzione fino a 23 bit (EFM50) per rotazione, per un totale di 4.096 rivoluzioni definendo un nuovo punto di riferimento nella loro categoria. Questi sistemi sono capaci di immagazzinare i dati specifici di gestione del motore ed eventuali valori di offset, semplificando considerevolmente le tempistiche di messa in servizio del sistema motion.

L’adozione della tecnologia One-Cable rientra quindi in un piano di progettazione più ampio che non riguarda la sola sostituzione di un unico elemento, ma che ha una notevole influenza sulla riduzione dei costi e degli ingombri, aumentando produttività, sicurezza, efficienza e altro ancora.

Per maggiori informazioni e per iscriversi all’evento: www.sick.it

Leave a Reply