CM18 e CM30 – La nuova generazione di sensori capacitivi di SICK

By 20 Ottobre 2016Sala Stampa
Sensori capacitivi CM18 e CM30 di SICK - rilevamento affidabile grazie ad un'elevata compatibilità elettromagnetica

SICK presenta una versione aggiornata dei già noti sensori CM18 e CM30, potenziati nelle loro funzionalità per raggiungere standard qualitativi ancora più elevati. La nuova generazione, estremamente robusta, vanta un’alta compatibilità elettromagnetica anche in applicazioni critiche. Inoltre, il nuovo grado di protezione raggiunto, IP69K, garantisce la resistenza anche ai lavaggi ad alta pressione.

Con un range operativo da -30°C a +85°C, i sensori sono in grado di resistere a forti variazioni di temperatura. La custodia resistente, certificata da Ecolab, li rende particolarmente adatti all’impiego in ambienti igienici e umidi. Inoltre, è stata aumentata la distanza di rilevamento, migliorata la compensazione a polvere e umidità e aggiunto un nuovo LED per visualizzare lo stato dell’uscita e la stabilità del segnale.

Sensori capacitivi CM

I sensori capacitivi sono in grado di rilevare tutti i tipi di polveri, granulati, liquidi e materiali solidi, anche attraverso pareti di plastica o vetro. Questo comporta la possibilità di utilizzare l’intelligente tecnologia capacitiva in numerose applicazioni e settori, come ad esempio nell’industria elettronica per rilevare celle solari, oppure nel packaging per il rilevamento di alluminio, carta e cartone. Questi dispositivi possono essere impiegati anche nel settore delle materie plastiche per identificare i diversi materiali, così come nell’industria chimica e farmaceutica per il rilevamento di diverse tipologie di fluidi, e persino a bordo di macchinari per la lavorazione del legno.

Sensori affidabili nel rilevamento di oggetti e nella misura di livello

La famiglia di prodotti CM con custodia cilindrica garantisce un’elevata compatibilità elettromagnetica (EMC), che impedisce errori di rilevamento. Il livello di sensibilità può essere regolato in modo semplice e rapido tramite potenziometro o pulsante di teach-in, risparmiando così tempo prezioso in fase di installazione. Inoltre, i sensori capacitivi CM si distinguono per un’elevata resistenza a urti e vibrazioni e una bassa sensibilità a polvere e umidità. Tutte queste caratteristiche, supportate dalla presenza dell’indicatore di regolazione ottica, assicurano un rilevamento sicuro degli oggetti e, di conseguenza, una maggior robustezza dell’applicazione e continuità di servizio.

Per maggiori informazioni: www.sick.it

Leave a Reply