Domino Formazione

SMART TRAINING

 

Domino Communication e IterFormo, consulenti con una visione strategica multicanale e un approccio pratico e concreto delle attività, insieme per trasferire nelle imprese il valore generato dal “saper fare”.

Oltre 40 anni di esperienza nella consulenza alle aziende sono le fondamenta del nostro metodo formativo: dal fare al saper fare.

 


I
45 minuti meglio investiti durante lo Smart Working

Un’ottima opportunità per ottimizzare lo smart working. Incontri formativi per non perdere la realtà e rimanere “sul pezzo”.
Momenti durante i quali si esprime la pratica di metodi utilizzabili da subito: “dal fare, al saper fare”.

 

STRUTTURA DEGLI INCONTRI

La scelta dei contenuti da affrontare nasce dall’ esperienza quotidiana in azienda, dalle domande più frequenti che ci pongono i clienti, dalle esigenze molto concrete a cui dobbiamo dare delle risposte. Poca teoria, molta pratica. Ciò di cui parliamo, lo abbiamo sperimentato e migliorato. Non utilizzeremo case history d’effetto, ma presenteremo casi aziendali, in cui la variabile “persona” è fondamentale per il successo di un progetto. Per storia, convinzione ed esperienza, il filo rosso che unisce tutti i corsi sono i “contenuti”, vero cuore strategico e pulsante della comunicazione.

 

CALENDARIO

Scrivici utilizzando il modulo in fondo alla pagina per conoscere le date del calendario degli incontri.
Nel caso di richieste di incontri multipli e su argomenti differenti da parte di utenti unici, personalizzeremo il calendario e gli argomenti delle sessioni di lavoro. 

WORK INSPECTION

Tutti “remano” nella stessa direzione.
Evitare incomprensioni tra le attività aziendali e procedere con il lavoro di squadra.
La WI migliora la performace aziendale.

MATRICE SWOT

Ottima modalità per presentare idee, strategie e piani di sviluppo. Durante l’incontro dedicato allo swot, si prende in esame anche lo “stile” di comunicazione che rafforza e accompagna la presentazione dei contenuti di un piano swot.

CALL CONFERENCE

Con lo smart working, la call è molto utilizzata e, spesso abusata.
Attenzione, la call è uno strumento, ma il metodo per renderla efficace è un altro.
Metodi per rendere l’incontro in conference più coinvolgente e preciso.

LE RIUNIONI

L’incontro parte e sdrammatizza i pensieri comuni.
Perchè una riunione è una perdita di tempo?
Perchè la riunione fallisce?
Quali implicazioni umane e metodologiche influenzano la riuscita di una riunione?
Definizione di buona riunione.
La riunione come strumento per fare le “cose” non per parlare di “cose”.
Quante riunioni servono per definire un’azione? Quì c’è il trucco!

L’EVENTO DIGITALE DI SUCCESSO, COSA NON FARE

Creare un evento virtuale (fiera, corporate, sales..) significa mantenere alta l’attenzione sul posizionamento e sull’immagine che si veicola attraverso i canali digitali, come e più di quanto si farebbe in presenza.
Il digitale corre veloce, nel bene e ancor più nel male!

Un tema che riflette l’esigenza contemporanea di creare e mantenere le relazioni in un momento in cui le “fiere classiche” e le opportunità di meeting allargati, non sono attività percorribili.
L’ecosistema digitale e le relazioni virtuali diventano dunque una risorsa e un’opportunità.

Dalle più semplici “Skype call” con presentazioni e schermi condivisi, all’uso di piattaforme free, alla creazione di veri e propri “Eventi digitali” che vogliono comunicare, innanzi tutto, l’immagine dell’azienda anche attraverso la selezione del media utilizzato.
Il focus rimane sulla modalità di generazione dei contenuti di qualità, il coinvolgimento “interattivo” degli interlocutori oltre alla fase di preparazione / lancio e il successivo follow up post evento.
PRIMA DURANTE e DOPO, tre momenti essenziali per creare eventi digitali di successo.

HAI UN E-COMMERCE, MA NON VENDI?

Un ecommerce (proprietario, su marketplace o sui social) oggi non lo si nega a nessuno, B2C o B2B. Esserci però, non significa avere successo.
Poche indicazioni per partire o ripartire con il piede giusto.

Una piattaforma di ecommerce, oggi, è una commodities; progettarla, implementarla e pubblicarla on line è alla portata di qualunque realtà imprenditoriale, dal negozio di prossimità alla multinazionale.
L’efficacia non è scontata e il successo non è per tutti.
Strategia, attività e strumenti da implementare per raggiungere gli obiettivi di vendita desiderati.
PRIMA, DURANTE e DOPO…cosa pensare, come fare, perché continuare a fare una volta acquisito un cliente.

SAPER COMUNICARE USANDO LA TESTA

La regola delle 5 W è sempre valida, anche e soprattutto con la comunicazione digitale e social:
Who > chi comunica > autoreferenzialità o autorevolezza
What > cosa comunicare > i contenuti
When > quando comunicare > il piano editoriale
Why > perché comunicare > a chi interessa
Where > dove comunicare > i canali

Le regole che hanno gettato le fondamenta della comunicazione sono delle indicazioni obsolete e antiquate ai tempi della digital communication o sono semplicemente ignorate perché ritenute superate?
La velocità della comunicazione digitale, la facilità di accesso alle informazioni e la fruizione superficiale, spesso ci fanno dimenticare che anche i canali digitali devono rispondere a queste poche e semplici indicazioni per creare dei contenuti efficaci e capaci di generare valore per l’azienda.  Ogni canale ha le sue regole e i suoi paradigmi, ogni social detta codici e stili di comunicazione.
Conoscerli è fondamentale per saperli governare.

LO STORY TELLING

Uno stile diventato moda. L’importanza della generazione e dello sviluppo dei contenuti e la coerenza con l’immagine di marca o il prodotto.

La narrazione on line è diventata, negli anni, un “must have” per qualsiasi marchio e azienda, B2C o B2B.
Spesso si raccontano storie “verosimili”, affascinanti e con un tono affabulatorio.
Oggi i clienti, i naviganti, sanno sempre più riconoscere i contenuti generati per creare un “effetto WOW” da quelli nati da una vera “storia”. Gli utenti sono sempre più in grado di riconoscere la verità dalla verosimiglianza, premiando i Brand che si contraddistinguono nella creazione di contenuti originali, veritieri e verificabili.
Anche lo stile narrativo è determinante per trasmettere la coerenza tra la marca e i contenuti veicolati.
E’ fondamentale che l’identità dell’azienda sia riconoscibile nei tre elementi che concorrono a creare la narrazione: CONTENUTI, STILE e TONO.

DAL BRANDED CONTENT, AL CONTENT MARKETING

Dal raccontarsi al raccontare. L’azienda e i Brand cambiano, si trasformano, evolvono fino a diventare “editori di contenuti qualificati e qualificanti”.
Dall’autoreferenzialità all’autorevolezza, il passo non è né breve né facile, ma è necessario.
In che modo l’azienda può trarre profitto da una strategia di content marketing e quali funzioni coinvolgere?

LA COMUNICAZIONE COME FILOSOFIA AZIENDALE

Fare e non comunicare è come non fare.
Saper fare e non condividere il know how è deleterio per un’organizzazione.
Raccontare per generare valore, un approccio che deve essere condiviso all’interno di tutte le aree dell’azienda. “Fa più rumore un albero che cade, di una foresta che cresce”, un antico aforisma, attualizzato con l’aggiunta della chiosa “…davanti a una telecamera”…
La comunicazione interna di un’azienda ha la stessa importanza della comunicazione verso i mercati e i pubblici di riferimento. Spesso le organizzazioni si dimenticano che il PRIMO PUBBLICO e i PRIMI INFLUENCER sono proprio i dipendenti, il personale e i pubblici che gravitano direttamente all’interno dell’azienda.
Integrare una strategia di comunicazione interna con le attività rivolte al mercato ha numerosi effetti positivi: condivisione, motivazione, gestione di momenti di criticità, ma anche prevenzione degli stessi.
Un punto di vista da una prospettiva differente: i social istituzionali sono il primo canale di comunicazione interna.

LE IMMAGINI GIUSTE FANNO VENDERE, O QUELLE SBAGLIATE NON FANNO COMPRARE?

Sito web, social, e-commerce, newsletter…la comunicazione digitale si nutre e comunica con le immagini che devono conquistare il pubblico in pochissimi secondi.
Differenziarsi e comunicare la propria identità attraverso l’immagine e il video.
Come e perchè realizzare contenuti che comunichino il posizionamento del brand e dei prodotti.

La comunicazione è nata con l’utilizzo delle immagini: “vendere” un’idea, un’opera o, semplicemente condividerla…dall’epoca delle incisioni rupestri, le immagini hanno sempre assolto al ruolo fondamentale di sintetizzare dei concetti.
Oggi, nell’era delle immagini fruite in pochissimi secondi o in frazioni di secondo, la fotografia e i video rivestono un ruolo strategico per catturare l’attenzione e coinvolgere l’utente on line.
“un’immagine vale più di mille parole” recitava un antico adagio…Mai come oggi questo detto popolare è vero, soprattutto per determinare la percezione del posizionamento di un prodotto o di un brand.
PRIMA, DURANTE e DOPO lo shooting…cosa è necessario prevedere, come realizzarlo e dove utilizzarlo per ottimizzare obiettivi e investimento.

Per maggiori informazioni sulle modalità di erogazione dei corsi e sul calendario, compilate il seguente form e sarete ricontattati entro 24 ore.

GRAZIE!

Leggere l'informativa sulla privacy prima di acconsentire alla memorizzazione dei dati